Tutto quello che c’è sapere sul corredo per la sposa

Tutto quello che c’è sapere sul corredo per la sposa

Una volta era motivo di vanto, fonte di cura e di sacrifici che duravano anni. Oggi è un’abitudine dimenticata ma il corredo della sposa è qualcosa che ha attraversato generazioni e generazioni di famiglie italiane; è un pezzo della nostra storia e quindi della nostra identità.

Secondo la tradizione, i parenti della sposa facevano dono alla famiglia nascente di abiti, biancheria e indumenti intimi. Il corredo (che a volte poteva comprendere anche una “dote” in denaro, prevista per legge fino al 1975) “parlava” della famiglia, rappresentandone agli occhi degli altri il gusto e soprattutto la ricchezza.

Di un corredo “a regola d’arte” facevano parte diversi pezzi, che per le famiglie benestanti erano davvero numerosi: 12 o multipli di 12. Le notizie che si trovano in rete e fanno riferimento al Galateo, indicano queste quantità:

 

letto matrimoniale

  • 2-12 paia di lenzuola di lino
  • 4-6 paia di lenzuola in misto lino
  • 2-6 traverse in misto lino
  • 4 – 24 federe di lino
  • 8­-12 federe in misto lino
  • 2 – 4 coperte in misto lino
  • 2 – 4 coperte di lana
  • 1 – 2 coperte imbottite di piuma o lana

 

letto singolo

  • 4 – 12 paia di lenzuola in misto lino
  • 2 – 6 traverse in misto lino
  • 2 – 6 federe in misto lino
  • 2 – 6 coperte di lana
  • 1 – 3 plaid di lana
  • 1 – 2 coperte imbottite di piuma o lana

 

toilette

  • 12 – 18 asciugamani di lino
  • 6 – 12 asciugamani di spugna
  • 6 – 24 asciugamani ospiti di lino
  • 4 – 12 lenzuola bagno in misto lino o spugna
  • 2 – 8 tappetini bagno
  • 12 asciugamani in misto lino

 

cucina

  • 4 – 12 asciugamani in misto lino
  • 4 – 18 asciuga bicchieri di lino
  • 6 – 18 asciuga piatti in misto lino
  • 6 – 18 asciuga pentole di canapa
  • 6 – 12 strofinacci da cucina
  • 6 – 12 strofinacci per la polvere
  • 6 – 12 strofinacci per i pavimenti

 

tavola

  • 1 – 4 servizi per 6 (bianchi) di lino
  • 2 – 4 servizi per 6 (colorati) in misto lino
  • 1 – 2 servizi per 12 (bianchi) di lino damascati o ricamati
  • 1 – 4 servizi per 12 (colorati) in misto lino
  • 2 – 6 servizi per carrello di lino
  • 1 – 2 tovagliette da the di lino
  • 1 – 2 tovagliette da the in misto lino

C’era poi il corredo personale della sposa:

  • 6 camicie da notte
  • 4 sottovesti rosa/bianche
  • 2 sottovesti nere
  • 1 sottogonna bianca/rosa
  • 1 sottogonna nera
  • 6 reggiseni
  • 2 o 3 reggiseni da sera
  • 12 paia di slip
  • 1 veste da camera in lana
  • 1 veste da camera estiva
  • 1 giacca da letto in seta
  • 12 paia di calze
  • 2 o 3 bustier

Insomma, un vero e proprio armamentario che le famiglie con figlie femmine iniziavano a preparare già dalla primissima infanzia delle bambine. Le materie prime e la lavorazione artigianale rendevano la biancheria così resistente all’usura che non di rado a ogni generazione si tramandavano diversi pezzi fra quelli avuti in dono nel corredo.

Chi ha la fortuna di poter avere in dono vecchia biancheria da letto di famiglia, potrà constatare la maestria di nonne e bisnonne che passavano intere giornate a ricamare straordinari copriletto in cotone e meravigliose lenzuola in lino che ancora oggi risultano più belle, resistenti e utili della biancheria contemporanea puramente industriale.

È con la stessa cura, la stessa maestria, la stessa passione, che Magniflex realizza ancora oggi i propri materassi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code