Quante ore di sonno sono necessarie per stare bene?

Quante ore di sonno sono necessarie per stare bene?

Quante volte ci svegliamo la mattina e abbiamo la sensazione di essere più stanchi di quando siamo andati a letto?

 
Tante, troppe volte.

 
Questa sensazione accomuna molte più persone di quanto si pensi ed è dovuta a una mancanza di riposo adeguato. Nella frenesia della nostra vita spesso consideriamo dormire quasi una perdita di tempo. Pensiamo che nelle ore dedicate al sonno potremmo fare un sacco di attività che accantoniamo durante il giorno, come allenamenti, cinema e intrattenimento con gli amici. Apparentemente non ci sarebbero problemi, se non fosse che al mattino seguente dovremo scontrarci con una sveglia che suona presto e con la nostra stanchezza che ci apparirà impossibile da sopportare.

 
A quel punto un pensiero ci comincia a tormentare, come sempre: “ho dormito troppo poco”. Ma esattamente, quante sono le ore di sonno di cui abbiamo bisogno?

 
La risposta varia in relazione alla fascia di età a cui apparteniamo. Ovviamente un neonato ha bisogno di dormire più tempo di un adulto che, a sua volta, dorme meno di un anziano. Difficile stabilire quante ore siano necessarie per sentirci risposati, considerando che, il più delle volte, il poco sonno non dipende solo dalla nostra volontà ma coincide con molti altri fattori, come disturbi, rumori, dispositivi elettronici etc.

 
Certo è che dormire a sufficienza non solo si riflette sul nostro umore e sulla salute fisica, ma migliora le nostre performance nello studio, nel lavoro e nelle relazioni. Ovviamente non esiste una soluzione universale, dato che certe persone sono in forma dormendo 6 ore e altre si sentono deboli dopo 9, ma se volessimo concretizzare il buon proposito di riposare a sufficienza, la risposta arriva dalla scienza.

 

Come migliorare il tuo sonno

La National Sleep Foundation ha stabilito che per un adulto il tempo ideale da trascorrere a riposo si aggira intorno alle 7 ore, tenendo sempre presente che di pari importanza al tempo è la qualità del sonno. Si può anche stare coricati un lungo periodo, ma se il riposo è disturbato, interrotto e intervallato con stati di dormiveglia, viene comunque vanificato quell’effetto ristoratore funzionale alla nostra salute.

 
Per migliorare la qualità del sonno, dobbiamo partire dal cambiamento di alcune nostre abitudini sbagliate, prediligendo delle scelte di comportamento idonee a conciliare il riposo, come evitare cibi e bevande eccitanti, evitare l’uso a letto di dispositivi, evitare sbalzi luminosi, accertarsi della corretta temperatura della camera da letto e dormire su un materasso e cuscino comodi.

 
Da anni Magniflex , che si impegna per la cultura del buon riposo e del benessere fisico come fondamento della propria mission, ha come obiettivo confezionare prodotti eccellenti in grado di assicurare comfort e benessere. La filosofia aziendale promuove di osservare alcune regole di vita che garantiscono il buon sonno, oltre a migliorare la qualità della vita in assoluto.

 
Perché dormire non è solo un bisogno fisiologico ma anche un piacere e, soprattutto, la condizione per vivere al meglio la nostra giornata e goderci tutto quello che ci sta intorno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code