Qual è il rapporto fra sonno ed emozioni?

Qual è il rapporto fra sonno ed emozioni?

Esiste realmente una correlazione fra il sonno e le emozioni? Ebbene si!

 

Il sonno influisce sulle emozioni

Secondo quanto riportato da U.P. Wagner in Overnight therapy? The role of sleep in emotional brain processing, il sonno contribuisce in maniera sostanziale al consolidamento della memoria emotiva. Al contrario, una mancanza di sonno causa numerosi problemi, come ad esempio l’alterazione di questo processo. La mancanza di sonno porta a una trasformazione della memoria episodica, con una rappresentazione negativa delle emozioni. In questa stessa direzione uno studio a firma di Eti Ben Simon che indica come la perdita di sonno REM diminuisca il controllo cognitivo delle emozioni; in pratica, anche dopo una sola notte insonne, si rischia di reagire male a qualsiasi stimolo perché non si è in grado di discernere se stia accadendo qualcosa di emotivamente rilevante o meno. Nella ricerca si mette in luce come l’attività dell’amigdala possa subire grosse interferenze dalla mancanza di sonno.
In pratica la scienza sta trovando il perché del fatto che quando si dorme poco si è irascibili e pessimisti.

 

Le emozioni influiscono sul sonno

Ma non finisce qui: Caterina Lombardo, docente di Psicologia Clinica presso l’Università La Sapienza di Roma, sostiene che “le emozioni interferiscono col sonno alterando il livello di attivazione generale necessario per un buon riposo”. In poche parole, un litigio con il proprio partner comporta scompensi negativi sul sonno, mentre una chiacchierata rilassante ha effetti positivi e ristoratori sul benessere notturno.

Si tratta di un filone di studi ancora troppo giovane per definire la questione in maniera esaustiva ma è certo che le interazioni fra sonno ed emozioni siano bidirezionali:

  • da un lato il sonno influisce sull’umore del giorno dopo
  • dall’altro il sonno è influenzato dalle emozioni vissute prima di andare a dormire.

Una relazione circolare: ecco perché diventa sempre più importante saper controllare sensazioni e turbamenti, evitando di lasciarsi trasportare e imparando a dare il giusto peso alle cose. Più semplice a dirsi che a farsi. Però bisogna pur imparare, no?

 

Armonizzare sonno ed emozioni grazie a un materasso

Intervenire sul materasso può essere il punto di partenza per una gestione positiva del rapporto fra il proprio sonno e le proprie emozioni.
Immaginiamo di tornare a casa, magari sotto stress e sdraiarsi su un materasso comodo e accogliente, adagiando la testa su un cuscino di qualità superiore beh, ecco che il corpo va incontro a un’improvvisa ondata di benessere, lo stress si placa, le emozioni negative scivolano via… Tutto assume una nuova prospettiva…

Che nome dare a questa nuova prospettiva? Magniflex, senza alcun dubbio!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code