Post Vacation Blues

Post Vacation Blues

A quanti è capitato di tornare dalle vacanze e provare una sensazione di malessere e spossatezza? Secondo coloro che si occupano di questi fenomeni è una condizione che affligge oltre la metà dei vacanzieri, conosciuta anche come Post Vacation Blues. Stanchezza, irritabilità, cambi d’umore, difficoltà a prendere sonno: sono questi gli effetti principali di quella che è una vera e propria sindrome. Da quanto emerge, negli ultimi giorni di ferie circa un terzo delle persone cede alla gola, un quarto decide di dormire più del necessario e un altro 25% crede che divertirsi sregolatamente sia meglio che oziare, per godere a pieno degli ultimi giorni rimasti. In ogni caso il benessere delle ferie “evapora” in pochissimi giorni, anche a causa dell’arretrato che si accumula. In questo accurato report dell’American Psychological Association un’accurata indagine sulla questione.

“Fisiologicamente tendiamo a tracciare una linea tra un passato trionfale, quello del periodo vacanziero, e un futuro problematico e conflittuale, quello del rientro al lavoro. Si tratta di una linea che va in picchiata, da un trionfo a un declino, e che rappresenta solo la nostra paura e le nostre ansie”, afferma Piero Barbanti, Primario Neurologo dell’IRCCS San Raffaele Pisana.

“La sintomatologia della Post Vacation Blues può essere caratterizzata da senso di stanchezza, difficoltà di concentrazione, mal di testa, sensazione di stordimento, confusione arrivando a causare addirittura tachicardia, ipersudorazione, dolori muscolari, perdita di entusiasmo e irritabilità. Questi sintomi non dipendono dal non essere riusciti a staccare ma paradossalmente dalla buona riuscita delle vacanze“, prosegue Michele Cucchi, psichiatra e Direttore Sanitario del Centro Medico Santagostino.

Esistono, tuttavia, semplici strategie per aiutare ogni persona a rientrare gradualmente e senza troppi traumi alla vita di tutti i giorni, evitando l’ansia da post ferie:

  1. rientrare dalle vacanze uno o due giorni prima, per acclimatarsi prima del rientro in ufficio
  2. bere tantissima acqua e mangiare sano
  3. tenere a mente che le vacanze, pur terminate, torneranno
  4. fare attività fisica per diminuire lo stress e riposare meglio
  5. pianificare il tempo libero post-rientro
  6. pendersi pause frequenti durante il giorno, una volta rientrati
  7. non indugiare sui social network magari a letto, “spiando” le vacanze degli altri
  8. programmare le nuove attività lavorative
  9. chiedere aiuto se non si riesce a tornare alla normalità
  10. beh, possibilmente dormire su un materasso di qualità 😉

In sintesi, il consiglio è quello di fare una specie di pit stop, per tornare gradualmente ai ritmi usuali e affrontare al meglio la stagione lavorativa!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code