Piccole-grandi curiosità sui sogni

Piccole-grandi curiosità sui sogni

I sogni sono sempre stati – basti pensare a tutto il lavoro di Freud – uno degli argomenti più studiati della psicologia. Oggi fisiologia e neurobiologia hanno accresciuto la capacità di indagare i grandi misteri di corpo e mente, anche il sogno, di conseguenza, ha assunto connotati più definiti. Ecco qualche curiosità scoperta dagli scienziati.

 

Tutti sognano

Grazie alla scienza sappiamo che tutti sognano, anche coloro che al mattino testimoniano di non avere, per l’ennesima volta, sognato alcunché. Gli unici che non sognano sono le persone affette dalla sindrome di Charcot-Wilbrand.

 

Sogni maschili e femminili

Gli uomini sognano più spesso uomini, le donne sognano in egual misura figure maschili e femminili. Questo il risultato di una ricerca in cui è stato sviluppato un algoritmo per riconoscere il genere dei sogni.

 

Basta smettere di fumare per sognare di più

Pare che un ex-fumatore faccia sogni più realistici di chi fuma o di chi non ha mai fumato. Beh, ecco una ragione in più per dire stop alle sigarette.

 

Lo stress genera incubi

Nei periodi di forte stress e ansia è più probabile fare incubi. Riuscire a dissipare l’agitazione con tecniche di rilassamento e attività fisica può quindi interrompere il ciclo che dallo stress porta alla cattiva qualità del sonno che a sua volta genera stress, che porta alla cattiva qualità del sonno che… Insomma, ci siamo capiti, vero?

 

I sogni sinestesici dei non vedenti

Sognare è una facoltà umana (e anche di molti animali) e perdere la vista o non aver mai potuto vedere non la intaccano. Anche i ciechi, quindi, sognano e soprattutto i ciechi dalla nascita, fanno sogni in cui odori, suoni, sapori e sensazioni tattili sono portati alla massima potenza.

 

Il cervello di chi ricorda i sogni è differente

Ricordare o meno i sogni è certamente una caratteristica psicologica ma si è scoperto che il cervello di coloro che ricordano i propri sogni ha una attività diversa. Di solito chi ricorda di aver sognato, subisce dei “microrisvegli” nella notte, fatto che aiuta la memorizzazione ma durante il giorno ha un’attività delle aree deputate agli stimoli esterni, superiore alla media.

 

Russare impedisce di sognare

In un elenco di curiosità basate su evidenze scientifiche non poteva mancare la teoria strampalata. Secondo alcuni teorici del sogno, russare impedisce di sognare. Alcuni lo escludono ma molti si dichiarano convinti della cosa, forse hanno sperimentato sulla propria pelle che quando si dorme accanto a un gran russatore, beh, sognare diventa davvero un’impresa!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*