Perché si sogna?

Perché si sogna?

Il materasso su cui dormiamo da anni è un po’ la memoria della vita, in particolare se pensiamo a tutti i sogni che abbiamo fatto dormendo, notte dopo notte, su quel supporto che è molto più di un semplice pezzo d’arredo. Se un ottimo materasso è comunque un viatico per la buona salute, anche i sogni hanno una funzione di utilità per il benessere e l’equilibrio psicofisico, scopriamolo assieme!
Nell’antichità i sogni erano considerati premonizioni degli eventi futuri, poi Freud con i suoi studi sull’attività onirica ha spezzato l’incantesimo rivelando che sono i nostri desideri repressi, le paure e le verità che nascondiamo anche a noi stessi che animano la mente durante la notte.

Le teorie della psicoanalisi sul perché si sogna
È vero che alcune delle teorie del fondatore della psicoanalisi sono state in parte corrette, ma è universalmente accettato che durante il sonno il cervello rielabora a livello inconscio sentimenti, eventi, desideri e li trasforma in racconti di cui siamo protagonisti.

È ricorrente sognare persone o luoghi che hanno ricoperto un ruolo importante nella giornata appena vissuta; spesso creando associazioni improbabili che possono rivelarsi, almeno in parte, condizionate dalle nostre aspettative riguardo a particolari situazioni.

Il sogno è frutto delle nostre fantasie, che affiorano durante il riposo e da cui non vogliamo farci distrarre nel corso del giorno o che addirittura neghiamo con la nostra parte raziocinante. Durante la fase profonda del sonno l’io cosciente si assopisce e la nostra mente, libera da ogni restrizione, si diverte a combinare i ricordi del giorno con particolari bizzarri, a ripescare volti ed episodi del passato e a farci vivere le avventure più assurde.

Rivivere un evento passato durante il sogno
Non è raro sognare avvenimenti importanti, che hanno influenzato la nostra vita. Nei sogni spesso non si riesce ad affrontare nuovamente l’esame di maturità (tanto per citare un sogno comune a quasi tutte le persone) e capita di sognare una bocciatura o un fallimento; l’inconscio rielabora, in questi casi, paure vissute durante la giornata.

I sogni sono il divertissement della mente che riesce a trovare un po’ di relax e “gioca” con gli innumerevoli dati che ha immagazzinato combinandoli in modo creativo.

Lasciamo che di notte sia la fantasia a lavorare per noi, senza porci tante domande, adagiamoci a letto su un comodo materasso e godiamoci le rappresentazioni sempre nuove che i sogni mettono in scena…
Ciak, si sogna!

2 Comments On This Topic
  1. Giancarlo
    on apr 5th at 01:35

    I sogni non dipendono dalle nostre situazioni personali ma tutt’al più prendono solo spunto da queste. I sogni sono rappresentazioni che si riferiscono all’attività depurativa del sonno attraverso la quale l’organismo (corpo/anima) cerca di eliminare le tossine psichiche che abbiamo prodotto durante il giorno attraverso i nostri pensieri.
    Purtroppo questa attività non si può completare e i sogni angoscianti riflettono tutta la frustrazione della nostra anima (che è l’energia e intelligenza che permette a corpo di svolgere tutte le sue funzioni autonome) per non riuscire a eliminare tutta l’energia mentale che risulta per lei molto inquinante per la differente qualità vibrazionale.
    Ti consiglio di leggere questi articolo così capirai meglio cos’è l’anima e cosa ci dice attraverso i sogni e che se ti piacerà potrai inviare a un amico:
    http://www.coscienza-universale.com/cultura/libri/il-vero-significato-dei-sogni/

  2. Slow Sleep
    on apr 13th at 12:08

    Grazie mille per il contributo Giancarlo. E sogni d’oro! :-)


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code