Massaggiare la testa per aprire al benessere

Massaggiare la testa per aprire al benessere

C’è un modo dolce, delicato ed estremamente piacevole di sbarcare nei territori del benessere. È un modo suggestivo, una coccola che – letteralmente – crea dipendenza. Stiamo parlando del massaggio alla testa.
Se, in particolare per il massaggio su zone delicate del capo, è importante non improvvisare un fai-da-te e rivolgersi a un massaggiatore professionista, stimolare il cuoio capelluto è qualcosa che tutti possono fare (ovviamente in assenza di specifiche controindicazioni mediche).

 

Massaggio alla testa: i benefici

Innanzitutto un senso di pace e beatitudine, cosa non da poco. Poi l’eliminazione dello stress. Fra gli altri benefici del massaggio alla testa la riattivazione della circolazione nella zona del cuoio capelluto (che fra l’altro stimolerebbe la salute del capello) e la distensione muscolare.

 

Massaggio alla testa: come si fa

Basta sfiorare la cute, ecco il segreto del massaggio alla testa. Secondo chi l’ha provato basta proprio un leggerissimo tocco per andare in paradiso. Si può iniziare dall’alto del capo, facendo delle pressioni con le dita, seguendo un percorso circolare, per poi arrivare nella zona vicino alle orecchie. A questo punto si può iniziare con le carezze, da farsi sia con i polpastrelli, sia con il palmo della mano. La parte alta della testa, quando massaggiata, induce relax, la zona dietro alle orecchie allevia le tensioni.

 

Massaggio alla testa: olii e lozioni

La cute è una zona molto delicata, se è necessario non forzare mai la pressione delle dita ed evitare assolutamente di grattare con le unghie, si può però scegliere di arricchire il massaggio con olii essenziali o lozioni. Un buon erborista può consigliare il prodotto più adatto alla propria cute. Fra quelli più in uso troviamo quelli a base di cocco, di lino, di ricino o di ortica.

 

Massaggio alla testa quando e quanto

Bastano pochi minuti, magari prima di lavarsi i capelli, da ripetere 2 o 3 volte a settimana. Per favorire il riposo notturno è possibile massaggiare il cuoio capelluto prima di coricarsi. Se si è in due è ancora meglio: farsi il massaggio a vicenda favorisce l’intimità di coppia!

 

Massaggio alla testa: la curiosità

Secondo la leggenda, pure Giulio Cesare, che soffriva di calvizie, era un habitué del massaggio alla testa, antesignano di quella che, secoli e secoli dopo, avrebbe preso il nome di Hair Spa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code