Ipno e le divinità del sonno

Ipno e le divinità del sonno

No, contrariamente a quanto si pensa, Morfeo non è il Dio del sonno. Sorpresi?
Morfeo, assieme a Momo, Icelo, Fobetore e Fantaso è uno dei figli del Dio greco del sonno, Ipno (Hypnos, Ὕπνος). Morfeo e i suoi fratelli sono gli “oneiroi” e regolano i sogni dei mortali. Morfeo è il più importante dei fratelli ed è considerato il “modellatore dei sogni“, colui che fa prendere ai sogni stessi la forma.

Ipno invece, che nell’iconografia è un giovane nudo con la testa alata, era così potente che poteva far addormentare anche gli Dei. Anche Ermes, messaggero degli dei ha poteri magici sul sonno, così come Endimione ha la facoltà di poter dormire in eterno.

Per gli antichi romani si chiamava Somnus il Dio del sonno e dei sogni.

Nella mitologia celtica la Dea del sonno è Caer Ibormeith. La leggenda narra che, una volta innamorata, il suo canto ebbe l’effetto di far dormire l’intera Irlanda per 3 giorni e 3 notti.
Per gli scandinavi, la cui cosmogonia è dominata da Odino (Wotan), non esiste un Dio del sonno. Il dormire è però al centro di narrazioni suggestive come quella secondo cui Brunilde, figlia di Wotan, viene risvegliata da Sifgrido dal sonno magico in cui il padre l’aveva indotta. Altra storia è quella in cui Bodhvild “bellicosa guerriera” è sedotta nel sonno da Volund.

In India è Shiva il “Signore del sonno”, il suo nome deriva da “Shin”, che significa appunto sonno.

Il sonno, in generale, si ritrova in numerose mitologie, come quella raccontata nel poema babilonese della creazione, in cui Apsû, progenitore degli dei e sovrano delle acque profonde, viene fatto cadere in un sonno profondo da Ea, che prende possesso degli abissi.

Una curiosità: “Nanna” era il nome sumerico del Dio della Luna…

 

Immagine: Hypnoe e Thanatos – John William Waterhouse

1 Comment On This Topic

  1. […] Ipno e le divinità del sonno 11/06/2015 […]


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*