E il letto diventò una palestra – parte 2

E il letto diventò una palestra – parte 2

Dopo aver esplorato la bellezza del risveglio corporeo mattutino, eccoci al relax pre-sonno da farsi con una serie di esercizi a letto. Anche in questo caso è opportuno confrontarsi con il medico o l’allenatore per procedere con la massima sicurezza.

 

Esercizi da fare sul letto alla sera

Prima di dormire il corpo ha necessità di trovare relax e la cosa migliore in questi casi è lo stretching. Ognuno di questi esercizi va prolungato per circa 30 secondi senza forzare troppo ma anche senza fare il classico movimento tira-molla.

1. allungamenti in avanti
a gambe unite e distese si piega la schiena e ci si porta in avanti allungando le braccia fino a raggiungere, se si riesce, le dita dei piedi

2. allungamenti verso l’alto
seduti a gambe incrociate si allungano le braccia, si uniscono le mani portando il palmo in direzione del cielo e si “spinge” in alto, fermandosi quando si sente che le spalle sono ben tese. In questa posizione è bene non perdere la consapevolezza del respiro, è da evitare in ogni modo l’apnea

3. allungamenti del deltoide
sempre da seduti si prende il braccio destro con la mano sinistra sul gomito e lo si stende (con lentezza) proprio verso sinistra, fino a sentire l’allungamento dei muscoli della spalla. Il braccio va tenuto all’altezza del cuore. Allungato un braccio si passa all’altro

4. allungamento della schiena
ci si mette in ginocchio, si portano busto e braccia ben in avanti e ci si allunga con dolcezza

5. allungamento addominale
distesi in posizione prona si solleva il busto spingendosi sulle braccia dopo aver portato le mani all’altezza delle spalle. Ci si distende sino ad avvertire lo “stiramento” del muscolo addominale. In questo esercizio il collo segue la linea della schiena e lo sguardo va in avanti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code