528 Hertz, la frequenza per stare bene

528 Hertz, la frequenza per stare bene

Che la musica possa influenzare l’umore e i pensieri è cosa nota, che possa rilassare anche, idem per il potere ipnotico del ritmo. Oggi però sempre più persone sperimentano la forza del suono, sganciato da strutture o armonie musicali. Il suono è vibrazione ed è in grado, secondo molti, di arrivare fino alle cellule, operando un massaggio profondo ed essenziale.

Fra tutti i suoni possibili, grandissimo successo lo riscuote la frequenza di 528 Hertz che è addirittura considerata la vibrazione che “ripara” il DNA.

 

528 Hertz, la frequenza del DNA, che cosa c’è di vero?

Difficile dare una risposta scientifica a queste teorie, semplicemente non ci sono studi a supporto. La mancanza di una versione scientifica – si faccia attenzione – non implica necessariamente che tutto ciò di cui stiamo parlando sia una bufala.

Secondo il pensiero che sta dietro a queste ipotesi, l’universo si basa in grande parte su elementi numerici, in particolare alcune sequenze. La progressione numerica di Fibonacci, per esempio, è alla base delle proporzioni di numerose parti del corpo umano, di molti animali e di alcuni fenomeni cosmici. 528 Hz, sotto il profilo dei numeri, è un multiplo di 8 (528=66*8) e 8 Hz è considerata la frequenza di replicazione del DNA e corrisponde alla vibrazione del cervello in onde alfa (stato di pre-sonno). Si tratta quindi di una frequenza che, in qualche modo, il corpo sente come “sua”.

Bene, un suono a 528 Hz, almeno per chi ci crede, arriva al cuore, aiuta a guarire le ferite del corpo e dell’anima e induce un’armonia generalizzata. L’effetto, più che attraverso le orecchie, avverrebbe attraverso le cellule, sollecitate e massaggiate dalle vibrazioni sonore.

 

Suoni a 528 Hertz contro l’inquinamento

Alcune testate riportano che nel 2010 suoni a 528 Hz sono stati usati per dissipare litri di carburante sversati in mare dopo un incidente petrolifero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*