5 incredibili curiosità sui cuscini che non avreste mai immaginato

5 incredibili curiosità sui cuscini che non avreste mai immaginato

Indispensabili per riposare bene, sanno diventare al momento giusto un’arma giocosa per divertirsi in allegria. Sono i cuscini. Morbidi, traspiranti o dal sostegno deciso, ci accompagnano ogni notte nel mondo dei sogni ma forse non tutti sanno che…

 

I primi cuscini erano… pietre!

Se si stenta a crederci basti pensare che la cosa risale a qualche millennio fa, quando per evitare che insetti e larve entrassero in naso e orecchie durante il sonno, i nostri antenati rialzavano la testa con qualche sasso, efficace ma decisamente scomodo.

 

Per gli Antichi Egizi erano un arredo “spirituale”

L’antico popolo egiziano considerava la testa alla stregua di un vero e proprio centro spirituale, il cuscino (che aveva anche lo scopo di allineare testa e spalle, nonché di aerare il collo) era considerato un arredo spirituale, perché sosteneva la parte più mistica del corpo. I materiali? Anche qui pietra, pur se scolpita e levigata, ma soprattutto legno.

 

Cuscini sospettati di furto

Si narra che nell’antichità i cinesi sospettassero i cuscini troppo morbidi di rubar loro la vitalità e che per questo motivo usassero dormire appoggiando il capo a manufatti in ceramica, legno o pelle.

 

Pillow Fight da Guinness

Il Guinness dei primati segna, al 18 maggio 2018, un incredibile record: la più grande battaglia con i cuscini della storia. Ben 7.681 persone si sono prese a cuscinate nel Minnesota.

 

Dormire sul grano

Popolarissimo in Asia ma ormai noto in tutto il mondo è il cuscino riempito con pula (cioè il guscio) di grano saraceno. Rumoroso e ben sostenuto, il cuscino in grano saraceno è apprezzato da chi soffre di cervicale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code