Perché gli innamorati dormono meno?

Perché gli innamorati dormono meno?

C’è voluto uno studio scientifico per dimostrare il fenomeno ma tutti coloro il cui cuore ha battuto almeno una volta sull’onda dell’amore, sanno bene che quando Cupido colpisce, il sonno diminuisce…

Ma perché gli innamorati dormono meno?

Il motivo per cui gli innamorati dormono meno è da ricercarsi nel turbinìo di reazioni neurologiche e fisiologiche che seguono l’euforia dell’amore:

  • produzione di vasopressina e ossitocina
    si tratta di ormoni legati al consolidarsi del rapporto di coppia, la vasopressina è definita anche “ormone della fedeltà maschile“, l’ossitocina fa in modo di generare lo stato d’animo legato alla tenerezza e all’intimità
  • incremento di cortisolo
    il cortisolo è “l’ormone dello stress“, la sua presenza nella fase di innamoramento è probabilmente legata alla paura di perdere la persona che si ama
  • livelli più alti di dopamina
    il sesso fa aumentare la produzione di dopamina, l’ormone del piacere e del benessere; in questo stato di grazia il cervello non vuole mai saperne di andare a dormire…

Insomma, per la scienza quando c’è l’amore, sono mille i motivi per non dormire. Non solo: secondo i ricercatori guidati dal professor Serge Brand gli adolescenti innamorati sono veri e propri “ipomaniaci”, vale a dire che… quando l’amore investe, si diventa letteralmente pazzerelli, con aspetti di comportamento simili a quelli di alcuni disturbi dell’umore.

Se la mancanza di sonno è nociva sotto tutti gli aspetti, non tutte le notti insonni vengono per nuocere perché sotto l’influenza dell’amore, il corpo pare abbia proprie contromisure per fare in modo che le ore di sonno in meno non creino danni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*