Non è colpa mia, è colpa del DNA! Il gene del dormiglione

Non è colpa mia, è colpa del DNA! Il gene del dormiglione

Messaggio per quelli assonnati alla riunione del mattino, quelli in perenne ritardo nel portare i figli a scuola, quelli che rischiano costantemente di perdere il treno, quelli che mettono 3 sveglie per evitare di riaddormentarsi, quelli che perdono sistematicamente il finale del film al cinema, insomma, i dormiglioni: potrebbe non essere colpa vostra, di più, potrebbe essere colpa del DNA!

A sancirlo sono alcuni studi secondo i quali dormire tanto, più degli altri, è una vera e propria necessità per l’organismo dei dormiglioni, determinata dal DNA. Gli individui con genotipo A-A tendono a svegliarsi prima (in media 60 minuti) degli altri; coloro che possiedono il gene ABCC9 hanno bisogno di mezz’ora di sonno in più; varianti del gene RBFOX3 influenzano il tempo medio di addormentamento; particolari combinazioni di geni predispongono all’essere “animali” notturni o mattutini. Come si vede ce n’è per tutti i gusti, o meglio per tutte le tipologie di dormiglioni!

Non sappiamo se a scuola o in ufficio accetteranno di buon grado queste giustificazioni, ciò che i dormiglioni possono fare è però – eventualmente – recuperare di tanto in tanto, facendo dei pisolini in modo da non essere troppo assonnati quando si presentano a impegni improrogabili. Per i fortunati in grado di permetterselo invece, non possiamo che augurare il più splendido e prolungato dei riposi!

PS: se la scusa genetica fa irritare i vostri interlocutori passate alla cultura, ricordate a tutti che per Gustave Flaubert la giornata non iniziava mai prima delle 10 del mattino 😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*