Che cosa influenza i sogni?

Che cosa influenza i sogni?

Cibo, aspirazioni, vicende della giornata, film visti, paure, desideri… tutto questo contribuisce a influenzare i sogni, o meglio, fornisce la cosiddetta “materia onirica“. Eh sì perché una cosa è la materia onirica, cioè l’argomento del sogno, una cosa è il significato dei sogni. La materia onirica è spesso simbolica e nasconde significati tutti da interpretare.

Ma cosa influenza davvero ciò che si sogna?

 

il campo magnetico terrestre

oltre a fungere da “bussola” per moltissimi animali, protegge gli esseri viventi dalle particelle del vento solare, il geomagnetismo terrestre influenza i ritmi circadiani e la produzione di melatonina. Grazie a questa influenza, anche i sogni sono determinati dal campo magnetico terrestre

 

le percezioni

suoni e odori vengono spesso incorporati nei sogni, in una sorta di dialogo fra la realtà esterna e ciò che si sta sognando. Per questo può capitare di non destarsi al suono della sveglia, se questo viene integrato nel sogno, magari sotto forma di sirena o campanello

 

il cibo

latte e derivati, datteri, cioccolato, avena, banane, soia e semi di zucca contengono triptofano, un aminoacido essenziale (che l’organismo non è in grado di produrre) con la funzione di aumentare i livelli di serotonina. Grazie a questi cibi è possibile migliorare il sonno e rendere più vivida l’attività onirica

 

la tecnologia

se è stato studiato l’effetto dei videogiochi, per i quali si ipotizza un ruolo nel favorire i sogni lucidi (la mente, abituata a situazioni irreali, si sentirebbe a suo agio anche nei sogni più assurdi), se è esperienza comune sognare scene o elementi del film appena visto, c’è chi va oltre e sviluppa vere e proprie app per influenzare i sogni. Queste app riescono a riconoscere le fasi del sonno e a inviare gli stimoli adatti per suscitare il sogno che si desidera

 

la posizione

uno studio pubblicato nel 2012 afferma che fra posizione nel sonno e materiale onirico c’è una relazione: dormire a pancia in giù favorisce sogni agitati ma anche erotici… Qualche anno prima un’altra ricerca aveva sentenziato che chi dorme sul fianco sinistro ha molte più probabilità di fare incubi rispetto a chi dorme sul fianco destro.
Rimanere per alcuni minuti nella stessa posizione in cui ci si è svegliati, può favorire il ricordo dei sogni, mentre il rigirarsi continuamente favorirebbe la perdita del ricordo. Anche per questo, oltre che per un riposo come si deve, scegliere un buon materasso è un vero e proprio atto d’amore verso sé stessi.

1 Comment On This Topic

  1. […] Come sappiamo l’udito rimane attivo durante il sonno, tanto che a volte può capitare di integrare nei sogni i rumori della stanza, come quello della sveglia. Ecco quindi che ascoltare parole durante il sonno porterebbe a una […]


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*